Mirco Menna

E’ originario di due regioni di grande tradizione musicale, la Campania e la Sicilia, ma ha sempre vissuto a Bologna, altra città importante per la musica italiana. Dapprima batterista, ha esordito come cantautore nel 2002 con l’album Nebbia di idee, (Paolo Conte lo definirà “un disco saporito ed elegante”), cui seguiranno Ecco (2006),  …e l’italiano ride (2010) con Banda di Avola (Premio italiano Musica Popolare come miglior disco dell’anno) Io, Domenico e tu (riconoscimento a Domenico Modugno), Il senno del pop (2017). Nel 2014 ha pubblicato il libro 118 Frammenti Apocrifi.

Con il gruppo Il Parto delle Nuvole Pesanti, dopo aver affiancato Claudio Lolli in Ho visto anche degli zingari felici, ha messo in scena lo spettacolo Slum e nel febbraio 2017 ha debuttato nel Faustus, opera teatrale di Max Manfredi.

Il suo ultimo lavoro si intitola SeStoQui (è perché vi voglio bene) e, tra le altre, contiene una canzone dedicata all’amica Carla Nespolo, presidente dell’ANPI (Associazione Partigiani d’Italia), scomparsa nel 2020.

http://www.mircomenna.com/